I vantaggi di registrare il marchio

La tutela giuridica e la valorizzazione del brand e del patrimonio di proprietà intellettuale aziendale, è un’esigenza primaria per ogni impresa che intenda operare nel mercato moderno.
La registrazione dei segni (come nomi, loghi, etichette) utilizzati nell’attività economica, comporta vantaggi, ed evita problematiche che non tutti conoscono.

Tutela nei confronti dei terzi

La contraffazione e l’appropriazione indebita di marchi, design, know how altrui, sono fenomeni che si verificano nel commercio, molto più spesso di quanto non si possa pensare, a tutti i livelli.
Il più noto vantaggio della registrazione di un marchio è quello di ottenere il diritto all’uso esclusivo del segno distintivo nel mercato.
In esito alla registrazione, infatti, il titolare può vietare ai terzi di utilizzare un marchio identico o simile per prodotti o servizi identici o affini, invocando gli strumenti previsti dal codice di proprietà industriale, ed ottenendo una tutela molto più rapida ed efficace.

Tutela degli investimenti dell’azienda

La registrazione del marchio – con l’assistenza di professionisti specializzati che aiutino l’imprenditore sin dalla momento della scelta del segno distintivo da utilizzare – dovrebbe precedere sempre l’effettivo utilizzo dello stesso nel mercato.
Ciò permette di evitare gravi inconvenienti, soprattutto per piccole/medio imprese e start up che si affacciano sul mercato.

Nella pratica commerciale, infatti, accade spesso che le imprese lancino sul mercato un’attività o un prodotto – magari affrontando ingenti spese per etichette, insegne, gadget e pubblicità – senza prima procedere ad un’accurata ricerca di anteriorità volta a verificare che non esistano già precedenti marchi registrati (e non) che potrebbero costituire un ostacolo o, addirittura, precludere l’utilizzo dei propri segni distintivi sul mercato, con conseguente perdita dell’investimento.

Tutela immediata nelle piattaforme di e-commerce

Avere un marchio registrato permette all’azienda di ottenere una immediata tutela contro le contraffazioni perpetrate nelle piattaforme di e-commerce più utilizzate. La registrazione del marchio a livello europeo, ad esempio, permette l’iscrizione nel Brend Registry di AMAZON, con conseguente possibilità di accedere a molti benefici in ordine alla valorizzazione e alla protezione del brand nel marketplace più famoso al mondo.

Marchio come asset strategico dell’azienda

Il marchio registrato rappresenta un asset intangibile, suscettibile di autonoma valutazione economica e capace di produrre reddito (ad esempio mediante concessione in licenza) e di incrementare il patrimonio dell’azienda. Proprio in virtù del suo valore economico e contabile, il marchio d’impresa può essere anche iscritto a bilancio e concesso in garanzia per ottenere finanziamenti bancari.

0

Related Posts

Nuovi fondi Europei per la registrazione di marchi e brevetti delle piccole…

Il Fondo per le PMI «Ideas Powered for business», lanciato dall'EUIPO (European Union Intellectual Property Office), mette a disposizione delle piccole e medie imprese, aventi sede nell'Unione Europea, una serie di…
Continua a leggere

Quando si può utilizzare la “R ” di marchio registrato ®?

Una delle domande che più comunemente ci vengono poste, riguarda la possibilità di inserire il simbolo ® accanto alla raffigurazione del marchio. Il simbolo ® ha la funzione di identificare…
Continua a leggere

Cassazione: “Ancora coperti da copyright i film animati Disney, prodotti tra il…

Con una recentissima pronuncia (Sentenza n.33598 dell'11/11/2021), la Corte di Cassazione ha precisato che gli storici cartoni animati prodotti dalla Disney tra il 1930 e il 1948, tra cui gli…
Continua a leggere